Il 15 ottobre 2014 scade il bando VP/2014/013 “Il tuo primo lavoro EURES”: opportunità per i giovani

letto 568 voltepubblicato il 24/09/2014 - 06:30, in L'Inclusione sociale con il progetto DIESIS
Quando: Mercoledì, 24 Settembre, 2014 - 06:30

Nell’ambito del programma EaSI (in allegato il documento in italiano) Asse EURES, la Commissione europea ha pubblicato un bando per il sostegno a progetti riguardanti il programma mirato per la mobilità professionale “Il tuo primo lavoro EURES”. Il bando si basa sull’esperienza maturata attraverso i tre precedenti bandi lanciati, nel periodo 2011-2013, nel quadro dell’omonima Azione preparatoria finalizzata a favorire la mobilità lavorativa dei giovani all`interno dell`UE.

Il bando dispone di un budget di 6.9 milioni di euro per finanziare progetti di larga scala riguardanti le seguenti misure (una o entrambe):
- inserimento al lavoro
- collocamento in tirocini e/o apprendistato

I progetti selezionati dovrebbero sostenere e finanziare:
- i giovani europei (18-35 anni) che desiderano trovare lavoro, opportunità di tirocinio o apprendistato e spostarsi in un altro Stato membro;
- i datori di lavoro e le PMI, in particolare quando forniscono un programma di integrazione per i giovani lavoratori mobili neo-assunti, i tirocinanti o gli apprendisti.

Il risultato atteso dai progetti finanziati è che favoriscano l’inserimento lavorativo di almeno 1800 giovani nei Paesi coinvolti diversi da quello di residenza.

Possono partecipare al bando organizzazioni profit o no-profit del settore pubblico, privato o del Terzo settore che forniscono servizi per l’impiego, o altre organizzazioni del mercato del lavoro. Questi soggetti devono essere legalmente stabiliti in uno degli Stati membri UE o nei Paesi EFTA (solo Islanda e Norvegia) ed essere membri o partner della rete EURES.

I progetti devono avere una significativa dimensione europea, ossia essere realizzati da un consorzio costituito da almeno 7 organizzazioni stabilite in 7 diversi Paesi ammissibili e garantire la fornitura di servizi (di informazione, di reclutamento, di collocamento e di incontro domanda-offerta) orientati all’utenza almeno in tutti questi Paesi.

Il contributo UE potrà coprire fino al 95% dei costi totali ammissibili del progetto. Almeno il 70% del budget del progetto dovrà essere destinato al sostegno diretto dei giovani e delle imprese, mentre il rimanente 30% dovrà coprire i costi delle organizzazioni per l’attuazione del progetto. Indicativamente la Commissione UE prevede di erogare una sovvenzione di circa 3 - 4 milioni di euro per progetto.

La durata prevista dei progetti deve essere massimo di 24 mesi, con inizio indicativamente a febbraio/marzo 2015.

La scadenza per la presentazione delle proposte è il 15 ottobre 2014.