Indicazioni per la stesura dei testi

letto 625 voltepubblicato il 20/09/2017 - 13:45 nel forum Forum generale, in Ebook Social media e PA

Buongiorno a tutti,
approfitto della domanda di Gabriele Palamara per darvi alcune indicazioni su taglio, formato e stile dei contributi che potete mandarci.

Prima di tutto però vi invito a spostare la discussione all’interno di questo Gruppo per rendere più facile lo scambio.

Come accennavo nel precedente post, ecco le tipologie di testi che vorremmo raccogliere:
1.    Contributi di approfondimento sull’uso di singoli social non trattati nel volume
2.    Contributi su aspetti trasversali e strategici (social media strategy, piano redazionale, policy, ecc.)
3.    Contributi su esperienze realizzate dalle PA
4.    Proposte di integrazione/aggiornamento su temi già affrontati nel volume

I file devono essere trasmessi in Word e non devono essere corredati di immagini (a meno che non sia indispensabile).
Per tutti i contributi il taglio deve essere operativo. L’idea alla base del volume è fornire indicazioni pratiche e di strategia sull’utilizzo dei social.
Il linguaggio deve essere chiaro (evitare espressioni burocratiche, acronimi ecc.) e i periodi non troppo complessi ed articolati. Il tono può essere informale, ma sempre adatto al contesto in cui ci muoviamo.

Ecco alcune indicazioni distinte in base alla tipologia di elaborati.

1. Contributi di approfondimento sui singoli social
Elaborati dedicati all’uso di un singolo social che non sia stato già trattato nel volume. Devono introdurre lo strumento e spiegarne il funzionamento, sottolineando i vantaggi per la PA e le eventuali criticità. È importante fare riferimento all’esperienza della propria amministrazione o di altre PA, per tradurre con esempi pratici quanto si sta spiegando. Vi segnalo che attualmente è in lavorazione un capitolo dedicato a Linkedin.
L’ingombro del capitolo deve essere di circa 20.000 battute (spazi inclusi).
A titolo esemplificativo riporto la scaletta di contenuti seguita per alcuni social già affrontati.

Whatsapp
-    Cos’è Whatsapp
-    Perché un ente pubblico dovrebbe usare Whatsapp
-    Whatsapp strumento di comunicazione “aggiuntivo” e di semplificazione
-    Come si comincia: le iscrizioni, il database, le liste broadcast, il messaggio di benvenuto
-    Promuovere il servizio Whatsapp per diffonderne l’utilizzo
-    Strutturare il back office e la comunicazione interna
-    La scelta di “interazione” e di costruzione di una comunità
-    Gestire il servizio “in entrata” e “in uscita”
-    I contenuti dei messaggi
-    Rischi legati all’utilizzo dello strumento
-    Vantaggi del servizio nella comunicazione di emergenza e per target particolari di utenti

Facebook
-    Cos’è Facebook
-    Perché un ente pubblico dovrebbe usare Facebook
-    Cominciare col piede sbagliato: cosa non fare su Facebook
-    Sei modi per essere presenti su Facebook
-    Impostare correttamente la pagina ufficiale su Facebook
-    Scrivere su Facebook
-    Raccontare un evento su Facebook... sfruttando anche gli altri social media
-    Interpretare i dati: Page Insights, gli analytics di Facebook
-    Pianificare e gestire una campagna di inserzioni a pagamento su Facebook
-    Aggiungere gli effetti speciali sulla tua pagina Facebook

2. Contributi su aspetti strategici
Anche in questo caso il taglio deve essere operativo. Per contributi strategici intendiamo testi dedicati ad aspetti trasversali ad es. “Come redigere un piano editoriale per i social media”, “Come pianificare la strategia social di un ente”, ecc.
L’ingombro deve essere di circa 20.000 battute (spazi inclusi)

3. Esperienze realizzate dalle PA
Elaborati più descrittivi che tuttavia non devono essere “autoelogiativi”. Vanno sviluppati in un’ottica di utilità per chi intendesse usare gli stessi strumenti in contesti simili. Attenzione dunque a fornire esperienze sempre “trasferibili” e non autoreferenziali.
Ingombro indicativo di 10.000 battute (spazi inclusi).
Ecco una possibile scaletta:
-    Breve introduzione di contesto
-    Descrizione dell’esperienza (focalizzata sulle modalità di utilizzo da parte dell’ente e sugli obiettivi della comunicazione social)
-    Punti di forza (cosa ha funzionato bene)
-    Punti di debolezza (cosa non ha funzionato, criticità riscontrate)

4. Proposte di integrazione e aggiornamento
Questo è un campo più libero. Potreste ad esempio proporci di integrare o aggiornare dei contenuti già pubblicati. Valuteremo poi insieme come recepire i diversi spunti che arriveranno.

 

Mi raccomando prima di mettervi a lavoro su un tema confrontiamoci nel Forum!

10 commenti

Myriam Mereu

Myriam Mereu31/10/2017 - 13:01

Buongiorno a tutti,

sono assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell'Università di Cagliari e da maggio mi è stato affidato il compito di monitorare l'andamento di una pagina Facebook creata per lanciare un concorso video rivolto agli studenti universitari. Conclusa l'esperienza di monitoraggio, ho scritto un breve articolo che ripercorre le tappe più importanti del contest "Prevenire la corruzione" e riporta i dati più rilevanti registrati durante il periodo di attività della pagina "Prevenzione della corruzione - UniCA".

Vi allego il testo con la speranza che questa esperienza di lavoro e ricerca possa essere interessante e utile anche per altre amministrazioni e università. 
Vi ringrazio per la preziosa attenzione.

Un caro saluto a tutti,

Myriam Mereu

Roberta Crudele

Roberta Crudele31/10/2017 - 14:35

Grazie per il tuo contributo Myriam, mi sembra molto interessante sia per gli aspetti di sensibilizzazione che per il focus sulle metriche. Appena possibile lo leggiamo meglio e ci sentiamo.

A presto

Myriam Mereu

Myriam Mereu31/10/2017 - 15:57

Grazie mille per la rapida risposta e per il prezioso feedback!

Buona lettura, ci sentiamo presto! 

 

Roberta Crudele

Roberta Crudele11/10/2017 - 15:07 (aggiornato 11/10/2017 - 15:07)

Grazie per la tua disponibilità! Come puoi immaginare, essendo un lavoro in progress, molte idee vengono ascoltando...

:-)

Monia Alessandrini

Monia Alessandrini06/10/2017 - 15:49

Ciao a tutti,

io vorrei proporre un testo sull'utilizzo dello storytelling nelle università. MI occupo di comunicazione e social media per un ateneo e vorrei raccontare il nostro utilizzo di Storify.

Buon lavoro!

Roberta Crudele

Roberta Crudele09/10/2017 - 09:56 (aggiornato 09/10/2017 - 09:56)

Ciao Monia,

ti ringrazio, è una proposta molto interessante. In effetti penso sia molto utile impostare il racconto delle esperienze, focalizzandosi su aspetti specifici. Parlare dell'utilizzo di Storify consente di sviluppare un tema come lo storytelling utile a tutti coloro che usano i social.

Roberta Crudele

Roberta Crudele22/09/2017 - 14:28

Grazie Gabriele, anche per aver fatto da apripista! :-)

Spero di riuscire a leggerlo lunedì. Ti scriverò qui eventuali suggerimenti che possano essere utili anche agli altri.

Ricordo a tutti che se allegate file ai commenti di questa discussione, confluiranno in automatico nella sezione "File" del gruppo, così avremo un repertorio completo dei materiali.

Buon weekend!

Gabriele Palamara

Gabriele Palamara22/09/2017 - 13:09

ciao a tutti,

io ne approfitto subito e giro quella che è la nostra esperienza,,,sempr ein corso d'opera e sempre in cerca di nuove sperimentazioni...in bocca al lupo a tutti e buon lavoro

Roberta Crudele

Roberta Crudele09/10/2017 - 14:58 (aggiornato 09/10/2017 - 14:58)

Ciao Gabriele,

so che la scorsa settimana ad Ancona hai parlato dell'esperienza dei "Gruppi di cammino" su facebook. Perché dunque non focalizzare il tuo contributo proprio su questo e sul modo di creare comunità? Si potrebbe valorizzare e ampliare questo aspetto, lasciando comunque un quadro sintetico anche degli altri social...

Gabriele Palamara

Gabriele Palamara11/10/2017 - 12:02 (aggiornato 11/10/2017 - 12:01)

si ho avuto la fortuna di imparare tanto ascoltando anche latre esperienze...

accetto tua proposta ok, graziemille!

ti riparametro il tutto solo su esperienza Gruppi di cammino come esperienza di community social.

Accetto tutti suggerimenti che riterrai opportuni..

 

ciaoooo