FORUM APPALTI

Appalti pubblici: ecco come le mafie si infiltrano nei cantieri

letto 866 voltepubblicato il 21/11/2018 - 21:49 nel blog di Ilenia Filippetti, in FORUM APPALTI, Integrità, Open Government, Sviluppo Locale

L’infiltrazione mafiosa negli appalti pubblici si realizza mediante l’imposizione, all’impresa che si è aggiudicata la gara, delle imprese che attraverso i subcontratti dovranno provvedere all’effettiva realizzazione dei lavori nonché mediante l'imposizione di prezzi, maestranze da assumere e con

Leggi

L’IMPOSIZIONE DELLE DITTE SUBFORNITRICI COME STRUMENTO DELL’INFILTRAZIONE MAFIOSA

letto 797 voltepubblicato il 20/11/2018 - 11:07 nel blog di Ilenia Filippetti, in FORUM APPALTI, Integrità, Open Government, Sviluppo Locale

Le organizzazioni mafiose riescono ad imporsi attraverso le estorsioni per l’accaparramento di opere nel campo dell’edilizia e mediante l’imposizione delle proprie ditte nel settore degli appalti pubblici da realizzare sul proprio territorio.

Leggi

Come controllare i rischi di infiltrazioni mafiose nei contratti di project financing?

letto 930 voltepubblicato il 09/11/2018 - 07:02 nel blog di Ilenia Filippetti, in FORUM APPALTI, Integrità, Open Government, Sviluppo Locale

Un recente studio pubblicato dalla Fondazione Anci “Istituto per la Finanza e l’Economia Locale" evidenzia che il partenariato pubblico privato ‒ tra le cui diverse fattispecie rientrano, per espressa previsione normativa, anche i contratti affidati mediante ricorso alla formula del project finan

Leggi

Gare, la moralità professionale va verificata anche in capo all'organismo di vigilanza

letto 1257 voltepubblicato il 18/10/2018 - 09:07 nel blog di Ilenia Filippetti, in FORUM APPALTI, Integrità, Open Government, Sviluppo Locale

Ai fini della partecipazione alla gara occorre dichiarare la sussistenza di requisiti di ordine generale di cui all’articolo 80 del Codice dei contratti pubblici anche in relazione ai soggetti facenti parte dell’organismo di vigilanza ai sensi del Dlgs n. 231 del 2001.

Leggi

Bandi fotografia: il codice penale punisce anche gli affidamenti disposti senza gara

letto 994 voltepubblicato il 16/08/2018 - 16:47 nel blog di Ilenia Filippetti, in FORUM APPALTI, Integrità, Open Government, Sviluppo Locale

La norma che sanziona il fenomeno dei cc.dd. “bandi fotografia”, contenuta all’art. 353-bis del codice penale, è applicabile anche al provvedimento con cui sia stato illecitamente disposto l’affidamento diretto di un appalto senza la preventiva attivazione di una procedura di gara.

Leggi

Sempre illegittima l’aggiudicazione con turbativa d'asta

La presenza di fondati sospetti circa la sussistenza del reato di turbativa d'asta in base all’articolo 353 del codice penale costituisce un presupposto sufficiente a giustificare l'annullamento in autotutela degli atti di gara da parte della stazione appaltante.

Leggi

Per l'esclusione dalla gara sono rilevanti anche le condanne del sindaco supplente della società concorrente

La stazione appaltante deve essere sempre certa che, ove si realizzi il passaggio da sindaco supplente a sindaco effettivo, la società concorrente possa sempre assicurare che tutti i propri organi siano immuni dalle cause di esclusione di cui all’articolo 80 del Codice dei contratti pubblici.

Leggi

Le «nuove» gare fra incertezze applicative e giurisprudenza oscillante

Le oscillazioni giurisprudenziali sull’applicazione concreta di istituti nuovi e importanti rappresentano un piccolo, ma significativo, spaccato della molteplicità e della multiformità dei problemi che si pongono quotidianamente agli operatori del settore, e ciò sia che si tratti di committenti p

Leggi

L’illegittimo frazionamento dell’appalto è punibile come abuso d’ufficio

Risponde del reato di abuso di ufficio il responsabile unico del procedimento che, al fine di procedere all’affidamento diretto a favore di un’impresa di sua conoscenza, fraziona l’appalto unitario in più contratti, violando le norme del codice degli appalti che, per contratti di importo pari o s

Leggi

Pagine