Blog

Anche la cessione del ramo d’azienda può nascondere infiltrazioni mafiose negli appalti

La cessione del ramo d’azienda costituisce una delle tipiche modalità mediante la quale le imprese colluse con la mafia consolidano la propria presenza nel mondo dell’economia e degli appalti.

Leggi

Appalti pubblici: i patti di integrità vincolano l'impresa per il futuro contratto

Gli impegni assunti dai concorrenti con la sottoscrizione dei «patti di integrità» operano pro futuro in relazione al contratto da affidare e non costituiscono dichiarazioni in ordine al possesso di pregressi requisiti rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara.

Leggi

APPALTI PUBBLICI: COME FUNZIONANO LE “CARTIERE” DELLE MAFIE

Le “cartiere” delle mafie sono società esistenti solo sulla carta e prive di reali strutture, che apparentemente prendono in subappalto i lavori affidati ad una società realmente operante e dotata di uomini e mezzi, in modo tale da rendere possibile la creazione di costi fittizi ed consentire, in

Leggi
GIUSEPPE LEO il 02/01/2019 - 14:14 ha scritto I controlli sono fondamentali. Con i mezzi oggi a disposizione si può prevenire ed estirpare questo " CANCRO ". Basta... leggi

Appalti, le dimissioni dell'amministratore corrotto non giustificano la revoca degli arresti domiciliari

Ai fini dell’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari è rilevante la concreta possibilità che l’amministratore indagato per il reato di corruzione possa continuare ad interferire, di fatto, nelle scelte operative dell’impresa appaltatrice.

Leggi

Le «nuove» gare fra incertezze applicative e giurisprudenza oscillante

Le oscillazioni giurisprudenziali sull’applicazione concreta di istituti nuovi e importanti rappresentano un piccolo, ma significativo, spaccato della molteplicità e della multiformità dei problemi che si pongono quotidianamente agli operatori del settore, e ciò sia che si tratti di committenti p

Leggi

Pagine