Valutazione e merito (senza budget) rischiano di lavorare contro la riforma della PA?

letto 1304 voltepubblicato il 15/01/2011 - 17:28

Nella lettera di dimissioni di Micheli dalla CIVIT la foto di una riforma dove la bilancia sembra (inutilmente?) pendere troppo dalla parte del piatto 'premi e sanzioni', lasciando in sospeso quello della creazione di valore pubblico e della valutazione degli impatti dell'azione amministrativa.