Lavoratori della sanità privata

letto 2636 voltepubblicato il 13/03/2013 - 13:23, in Servizi per l'Impiego

Con una circolare interpretativa il Ministero del Lavoro ha chiarito che il trattamento corrispondente all'indennità di mobilità nei confronti dei lavoratori della sanità privata, può essere concesso per tutto il 2013 e relativamente ai periodi massimi previsti di 66 mesi dalla data di decorrenza del licenziamento. Per quanto attiene al pensionamento, il Ministero ha precisato che la categoria dei lavoratori in mobilità non può e non deve essere considerata a "statuto speciale" ai fini dell'accesso alla pensione. Conseguentemente, i lavoratori destinatari dell'indennità di mobilità per conseguire la pensione devono perfezionare i requisiti alla luce delle norme dettate per la generalità dei lavoratori dipendenti