INPS: variazione dell’interesse di dilazione e di differimento

letto 2469 voltepubblicato il 14/11/2013 - 13:23, in Servizi innovativi per il lavoro, Servizi per l'Impiego

L'INPS, con circolare n. 158 del 13 novembre 2013, in relazione decisione di politica monetaria del 7 novembre 2013 della Banca Centrale Europea che ha ridotto di 25 punti base il tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema (ex Tasso Ufficiale di Riferimento), informa che, a decorrere dal 13 novembre 2013, tasso di dilazione e di differimento da applicare agli importi dovuti a titolo di contribuzione agli Enti gestori di forme di Previdenza e Assistenza obbligatorie nonché sulla misura delle sanzioni civili, è pari allo 0,25%.