Gli aiuti sblocca-debiti non possono aumentare la spesa pubblica

letto 584 voltepubblicato il 22/07/2014 - 15:26, in Osservatorio Spending Review

 Le anticipazioni di liquidità assegnate agli enti territoriali dalle misure cosiddette “sblocca debiti” come il decreto 35/2013, non possono migliorare il risultato di amministrazione e quindi aumentare la capacità di spesa dell'ente. Lo ha stabilito la sezione delle Autonomie della Corte dei Conti nella delibera n. 19/2014/Qmig recante "Questione di massima posta dalla Sezione regionale di controllo per il Piemonte, con deliberazione n. 116/2014/SRCPIE/QMIG, in ordine alla corretta iscrizione a bilancio delle anticipazioni, previste dagli artt. 2 e 3, d.l. 8 aprile 2013, n. 35, convertito dalla l. 6 giugno 2013, n. 64".

Per approfondimenti consulta la Domanda&Risposta nella sezione dedicata al seguente link: