Il piano Juncker....

letto 509 voltepubblicato il 29/11/2014 - 20:25, in Osservatorio Spending Review

Volevo ritornare sul Piano Juncker (il fondo strategico per gli investimenti pubblici) richiamato da Maria alcuni giorni fa.

In particolare, volevo segnalare l'interessante articolo di Tito Boeri apparso su lavoce.info quest'oggi, nel quale si critica - probabilmente non a torto - i presupposti del piano.

Sostanzialmente, il piano prevede di attivare un investimento complessivo a partire da una leva finananzia di 21 miliardi (ovvero una leva 1:15). Già la creazione dei 21 miliardi di partenza non appare semplicissima:

  • 2 miliardi dal bilancio dell'Unione (e questo pare acquisito);
  • 5 miliardi dalla Banca Europea degli Investimenti (non scontati: la BEI non foss'altro per ragioni di rating in genere tende a "non regalare" soldi a investimenti ritenuti inappetibili per il settore privato;
  • 14 miliardi dai fondi strutturali europei per i quali parrebbe che la Commissione Europea si sia impegnata ad assicurare (prendendoli da dove? - ndr).

Comunque il problema vero sta ovviamente nella leva. Come ricordato da Boeri, la leva degli investimenti pubblici non è mai stata superiore ad 1:3, anche nei tempi di "finanza allegra". Leve superiori, peraltro, sarebbero associate solo a investimenti fortemente rischiosi poichè potenzialmente assai remunerativi (e per contro potenzialmente distruttori dell'investimento iniziale). Tutto il contrario degli investimenti pubblici che scontano tipicamente una bassa redditività privata a fronte di ritorni sociali più elevati.

In realtà la politica è notoriamente un esercizio di ipocrisia istituzionale [Nils Brunsson, 2001: The organization of hipocrisy, ovvero dichiara ciò che gli elettori si aspettano di ascoltare benché a prescindere dalla effettiva realizzabilità…. La Commissione Europea tuttavia non dovrebbe essere una istituzione politica (i Commissari, al contrario dei parlamentari europei non vengono eletti) dunque ci si aspetterebbe previsioni forse più credibili…