Progetto "ArtivaMente"

letto 422 voltepubblicato il 06/10/2015 - 19:38

Conza della Campania.  

Continuano i laboratori che rientrano nel progetto dell'associazione SannioIrpinia Lab che persegue l’obiettivo di favorire l’integrazione delle persone con difficoltà sociali attraverso l’esperienza artistica. E' stato presentato questa mattina il workshop di “Dizione e recitazione: Tra musica e teatro” organizzato nell’ambito del progetto “Artivamente”. Un’iniziativa che vede coinvolti i richiedenti asilo politico del centro d’accoglienza di Conza della Campania e che - attraverso l’arte - si pone l'obiettivo di integrare socialmente i ragazzi giunti nella nostra Penisola.

A fare gli onori di casa il sindaco di Conza della Campania, Vito Cappiello, che ha accolto con entusiasmo l’iniziativa. Daniela Miele - Presidente dell’associazione partner del progetto SannioIrpina Lab - ha illustrato gli obiettivi del laboratorio didattico che coinvolgerà i ragazzi del centro d’accoglienza irpino.

Alla conferenza di presentazione sono intervenuti, tra gli altri, anche il Presidente di Irpinia 2000, Giancarlo Cetta e Carlo Mele, Vice Presidente della Fondazione Pus Solidarietastis Pax Onlus.

Il progetto è stato finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. I docenti del laboratorio – gli artisti Ilaria Scarano e Carmine Minichiello – hanno intenzione di creare una vera e propria compagnia teatrale denominata “Super eroi”, proprio come i migliaia di rifiugiati che scappano dalla loro terra per un futuro migliore. Concluso il corso andrà in scena uno spettacolo - ideato e organizzato interamente in questi mesi di laboratorio in collaborazione con i rifiugiati del centro. L’evento è previsto per il prossimo 10 dicembre, Giornata Mondiale dei Diritti Umani.