Le modifiche alle norme in materia di trasparenza commentate articolo per articolo

Vi segnalo che ho preparato una  , commentando articolo per articolo, le modifiche al decreto legislativo n. 33/2013 che verrebbero introdotte per effetto del , ancora in fase preliminare. intitolato "Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della e del d, a norma dell'articolo 7 della "

A questo link potrete leggere il parere reso dal  il 24 febbraio scorso che è molto critico sulle violazioni del contenuto della legge delega e, dopo un'ampia dissertazione sul valore della riforma della PA, non si è sottratto dal commentare le singole disposizioni, concedendo parere favorevole a patto che il decreto venga modificato.

Un parere di grande valore in cui si parla di Stato-Comunità e si dipinge il Consiglio come parte dello Stato-ordinamento che deve difendere l'interesse pubblico, non quello della pubblica amministrazione, in quanto apparato. 

Quella prefigurata e auspicata dal Consiglio di Stato, che peraltro dichiara la propria volontà e disponibilità a contribuirvi, sembra la vera rivoluzione copernicana di una riforma della PA, quel cambiamento di prospettiva che solo può ispirare una azione legislativa matura e moderna, basata su tecniche di analisi dell'impatto della regolazione e di valutazioni ex post, nella quale le disposizioni normative, ponderate tenendo conto anche delle osservazioni di cittadini e imprese, vanno effettivamente realizzate con l'utilizzo delle tecnologie e con una visione olistica di tutta la pubblica amministrazione, che deve essere fattore di sviluppo e non apparato che preserva la propria chiusura alla società e alle sue istanze.