Voucher lavoro, introdotta la traccibilità

letto 321 voltepubblicato il 01/07/2016 - 10:39, in Servizi per l'Impiego

Come era già avvenuto per il c.d. "lavoro intermittente" Il Governo ha apportato un correttivo al Jocs Act riguardo introducendo la tracciabilità dei voucher.

L'uso dei "buoni lavoro" introdotto per facilitare l'intermediazione di manodopera per prestazioni occassionali era stato anche oggetto di un intervento del Presidente della Repubblica che si è espresso in questi termini: «Lo sfruttamento, con l'odiosa pratica del caporalato, il lavoro sommerso, le elusioni e le illegalità, come l'utilizzo improprio dei voucher, le discriminazioni, trovano ancora spazio nel nostro Paese», fonte (Il Sole 24 Ore) 

Il Governo ha quindi introdotto la piena traccibilità del voucher che si realizza con la comunicazione preventiva alla sede territorialmente competente del neonato "Ispettorato Nazionale del Lavoro", l'obiettivo è quello di identificare con il buono lavoro la prestazione a cui lo stesso è riferita.