ASSOCIAZIONE ITALIANA FORMATORI XV GIORNATA DELLA FORMAZIONE Palermo, 10 -11 Maggio 2018 Palazzo Mazzarino - Via Maqueda 383 Palermo

letto 171 voltepubblicato il 20/04/2018 - 17:55, in Formazione PA, PerformancePA - Linea 2, Strategia Innovazione Sicilia

Nel corso della XIV edizione della Giornata Nazionale della Formazione che si è svolta sempre a Palermo nel 2017, l’Associazione Italiana Formatori ha richiamato l’attenzione degli operatori e della comunità scientifica su un tema di alto interesse nazionale: la piena attuazione del Sistema Duale, tematica che continua, a distanza di un anno, ad interessare un numero incredibilmente grande di ragazzi da coinvolgere e, conseguentemente, di scuole, insegnanti, imprese e tutor aziendali. Si è verificato come le sperimentazioni in corso riguardano un sottoinsieme estremamente esiguo di soggetti: spesso non si supera il migliaio, in alcuni territori particolarmente attivi del Paese, o il centinaio di ragazzi coinvolti in progetti promossi da qualche grande impresa. Si è evidenziato che, se si volesse applicare in pieno la legge i numeri, nel breve-medio periodo, sarebbero impraticabili. È emerso che alcune sperimentazioni, per trattare grandi quantità di allievi, si riducono all’erogazione di corsi di formazione a distanza, con la sola differenza che vengono svolti all’interno di un’azienda. Sempre in quell’occasione, durante i lavori, ci siamo trovati di fronte a una molteplicità di problemi evidenziati dai vari Relatori: una scuola spesso autocentrata resistente ad ampliare le proprie attività oltre quelle meramente pedagogiche, un’impresa spesso distante dai processi che supportano l’apprendimento delle persone, una famiglia che, ancora oggi, tende a separare il ciclo di vita della persona tra la fase dell’apprendimento e la fase del lavoro. A queste problematiche poi si è aggiunta l’eterogeneità con cui si definiscono e si applicano le regole di ingaggio. L’AIF, con l’organizzazione della Giornata della Formazione 2018 intende continuare l’approfondimento delle tematiche/problematiche già emerse al fine di definire concretamente le opportunità offerte dall’impianto di sistema dai vincoli. Ma si vuole andare oltre: con il coinvolgimento dei vari stakeholders e sotto la guida del Ministero del Lavoro si vuole creare un momento di ulteriore confronto che sia anche punto di ripartenza per stimolare gli attori dei vari territori ad incontrarsi per comprendere le esigenze reciproche e accompagnare i giovani a disegnare un proprio futuro coerente con il disegno di futuro delle comunità di riferimento. Tante testimonianze, esempi, sperimentazioni e cose successe. Questa volta, però il panorama di riferimento sarà più ampio: oltre al “Sistema Duale” vogliamo approfondire anche la tematica della valorizzazione del capitale umano nei vari sbocchi post-scolastici e, quindi, formazione professionale, istruzione superiore e professional career. Anche questa edizione si pone, dal punto di vista progettuale, l’obiettivo di allertare l’attenzione e sviluppare qualcosa di propositivo a partire dalle criticità e dalle possibilità; stimolare l’impegno sociale a partire dal valore delle Istituzioni coinvolte; avviare un processo volto a costruire un contesto di maturazione delle persone in funzione della capacità che ciascuno ha di incidere sul sistema per rendere possibile ciò che si desidera e saltare l’ostacolo, quale esso sia.