Prima esperienza OPEN DATA a livello di governo centrale!!

letto 2724 voltepubblicato il 08/06/2011 - 18:27 nel blog di Davide D'Amico

Da qualche giorno abbiamo messo on-line la prima banca dati italiana, a livello di governo centrale, in modalità OPEN DATA, nell'ottica di una sempre maggiore trasparenza nei confronti dei cittadini e delle imprese.E' un primo tentativo, cui seguiranno a breve altre pubblicazioni nell'ambito del progetto PERLAPA,  che concretizza il passaggio dalla trasparenza formale a quella reale. Far conoscere al cittadino alle imprese, ai professionisti e ai ricercatori, i dati, stimolare partecipazione attiva e creatività, sono tra  i principali obiettivi dell'iniziativa.

sono fruibili in modalità .csv e con la ben nota licenza IODL realizzata dal FORMEZ.

 Un OPEN DATA, inteso non come obiettivo cardine per la PA ma come declinazione estremamente efficace dello strumento TRASPARENZA. Fare OPEN DATA significa ,a mio modesto avviso, anche tutelare il cittadino e soprattutto, consentitemi di usare un termine nuovo in questo contesto, "ridurre l'asimmetria informativa" tra le PA e le PA e tra le PA e i suoi clienti, tutelando sempre di più la Cosa Pubblica.

 

 

2 commenti

profilo vuoto

profilo vuoto14/06/2011 - 17:05
Bella iniziativa, non definirei però clienti i cittadini...
Pietro Bin

Pietro Bin10/06/2011 - 10:34
Salve Davide, si deve fare cosi', ho visto il sito ed i dati e devo dire che mi e' gia' stato utile per il mio lavoro, vorrei anche dare un piccolo suggerimento. Nel fare delle statistiche mi sono accorto che alcuni enti (alcuni comuni in particolare) non erano presenti nell'indagine, probabilmente perche' non hanno aderito oppure non hanno inoltrato i dati, vorrei suggerire di inserire tutti gli enti, eventualmente con i valori a zero. Il lavoro che avete fatto mi ha permesso di identificare alcuni enti che falsano i dati pubblicati nei loro siti relativamente alle assenze del personale. Continuate in questa direzione