Google+ a metà strada tra Facebook e Twitter

letto 1541 voltepubblicato il 02/07/2011 - 11:38 nel blog di Salvatore Marras

Da chi sta provando Google+ arrivano riscontri positivi: qualcosa di nuovo nel mondo dei social network. Piace soprattutto agli affezionati di Friendfeed, ma non piace a chi su Friendfeed ha dedicato mesi per creare il proprio network. Ci sono nuovi termini da imparare e capire (circles, sparkle, hangout...) tradotti in modo poco convincente in italiano, ma Google+ fa arrivare le notifiche dove già siamo: la nostra casella Gmail. Un vantaggio non da poco.

La mossa vincente è stare a metà strada tra Facebook e Twitter. Con l'aggiunta delle funzionalità di chat e di videoconferenza di Skype (che qui per ora sono gratis).

Una forte integrazione con Twitter e Googledocs (al momento debole) lo renderebbe un ottimo strumento di lavoro.
Aspettiamo, vediamo e studiamo.

Tra i primi sei utenti c'è Mark Zuckerberg, sarà quello vero?

 

3 commenti

Alessandro Gilibini

Alessandro Gilibini11/08/2011 - 13:32
A quanto mi risulta su Google+ arrivano riscontri contrastanti, sia positivi che negativi. E, al momento, solo da addetti ai lavori. La vera sfida per Google sarà farlo uscire da questa nicchia e portarlo a centinaia di milioni di utenti. Nel frattempo...aspettiamo, vediamo e studiamo.
Paolo Porcaro

Paolo Porcaro03/07/2011 - 00:06
Piace anche al co-fondatore di MySpace, Tom Anderson... http://mashable.com/2011/07/02/myspace-tom-google/