La PA non è pronta per il cloud computing, almeno per ora

letto 2975 voltepubblicato il 10/01/2013 - 17:45 nel blog di Paolo Subioli

Cari amici, vorrei segnalarvi , dove riporto, molto brevemente, alcuni fatti dagli Stati Uniti e dal Regno Unito, dai quali si evince che nemmeno in quei posti - così "avanzati", se visti dall'Italia - il cloud computing riesce a sfondare tra le amministrazioni pubbliche, nonostante tutti dicono che convenga senza alcun dubbio.

3 commenti

Maurizio BRUNO

Maurizio BRUNO13/01/2014 - 15:41

Sono un IT Manager di una ASP di medie dimensioni.

Vorrei dare il mio contributo alla discussione ed esternare i motivi che mi tengono un po' lontano dal cloud.

!) la facilità di acquisizione delle risorse

per acquistare un servizio in Cloud devo esperire gara, mentre se propoendo per un server tradizionale lo ordino su Consip, il che è molto più comodo e veloce. Così dicasi per gli upgrade periodici.

Si pensi anche al fatto che, ad un certo punto di Upgrade, si richiederebbe una nuova gara e dunque il mio patrimonio informativo sarebbe ripartito su più provider di servizi...

Se il CLOUD fosse disponibile su Consip sarebbe tutto un altro discorso.

 

2) in Azienda ho strutturato la rete interna con una VPN in MPLS (oltre 60 sedi, tra cui 6 ospedali)

Dovendo passare al Cloud dovrei ribilanciare l'infrastruttura, che per adesso è ottimizzata per gli accessi interni alla VPN con pochi accessi internet centralizzati, sui collegamenti Internet. Ciò mi costerebbe un impegno che sarebbe giustificabile soltanto in visione di un passaggio massiccio su CLOUD.

Suggerimenti?

Ernesto Martire

Ernesto Martire02/04/2013 - 05:58
Considero che se mettiamo una ferrari in mano a qualcuno che va a 50 all'ora, non significa che la macchina non possa andare più veloce. La P.A. funziona come la facciamo funzionare noi. Lo sappiamo tutti che il passaggio tra il vecchio e il nuovo è spesso traumatico ed incontra notevoli resistenze. Per questo ci vogliono direttive chiare, semplici e DECISE. E poi, magari, inizieremo a vedere una nuova Pubblica Amministrazione, che sia un buon esempio anche per gli altri Paesi.
Pietro Bin

Pietro Bin11/01/2013 - 09:10
Come sempre un nuovo modo di operare non può farsi strada immediatamente, sopratutto in contesti poco propensi all'innovazione, e la PA e' uno di questi. Comunque nel mio caso specifico ho sviluppato due applicazioni Cloud, una non ha avuto successo, mentre la seconda e' partita con grande successo immediatamente. La PA e' pronta per il cloud, ovviamente non aspettiamoci che i soli benefici economici o organizzativi siano gli elementi che faranno aprezzare queste soluzioni.