Il lavoro da fare per creare lavoro

letto 1938 voltepubblicato il 24/06/2013 - 12:52 nel blog di Cosimo Martella

Il  Il lavoro da fare per creare lavoro

Urge indagare per capire il perché le nostre aziende stiano morendo con conseguente sparizione di migliaia di posti di lavoro. Non penso sia un problema d’incapacità dei nostri imprenditori. Sarà senz’altro colpa del basso costo della manodopera (uguale basso costo dei prodotti) nei paesi emergenti; sarà colpa del fatto che non tutte le nostre aziende, nel corso degli anni non hanno investito nella ricerca; sarà pure colpa del fatto che anche tante nostre aziende considerate “sane” hanno delocalizzato la loro attività produttiva e che così facendo, i loro prodotti vanno ad aggiungersi tra quelli importati in Italia.

Sappiamo benissimo che le importazioni (cos’ì come le rimesse dei migranti presenti in Italia) non creano ricchezza e/o occupazione. Un altro problema è che ormai sempre più marchi italiani stanno finendo nelle mani di holding straniere, con il solo scopo di accaparrarsi la quota di mercato e produrre non certo sul territorio Italiano ma dove il costo del lavoro è più basso.

Speriamo che a qualche economista venga in mente un algoritmo per la soluzione del problema lavoro magari utilizzando i seguenti dati: Importazione=disoccupazione; esportazione=occupazione; occupazione=consumo; consumo=produzione;produzione=occupazione;occupazione=lavoro;basso costo del lavoro=occupazione;alto costo del lavoro=disoccupazione;lavoro=ricchezza reale e non fittizia;ricchezza reale=moneta; moneta=carburante per il motore dell’economia.

2 commenti

Paolo Rossi

Paolo Rossi17/03/2016 - 09:59

Hai ragione, per creare lavoro occorre mettersi in proprio. Non è difficile , soprattutto oggi con Internet. Internet consente a chiunque di creare un'attività imprenditoriale a costi quasi tendenti a zero. Certo, le passioni sono importanti, anzi oserei dire fondamentali.

Ferdinando Marcellano

Ferdinando Marcellano21/07/2013 - 16:16

A mio avviso il modo migliore per creare lavoro è quello di ideare un'attività basata sulle proprie passioni, cioè quello che realmente ci piace fare, a quel punto non si parla più di lavoro ma di un modo di guadagnare soldi lontano dagli schemi classici della società moderna, cioè le 8-10 ore al giorno, i weekend passati nei centri commerciali e i soldi spesi per cose inutili. In questo modo è possibile <a href="">crearsi  lavoro</a> semplicemente ridefinendo il concetto di lavoro, che come oggi è impostato, è solo uno sfruttamento di massa delle persone da parte del sistema.

grazie per l'articolo, assolutamente interessante!