eGLU 1.0: il comunicato non ufficiale

letto 1819 voltepubblicato il 09/10/2013 - 15:00 nel blog di Emilio Simonetti, in Qualità Web PA

Mi dicono che se riporto il comunicato ufficiale dei due workshop dedicati ai test dei siti web delle PA, che si sono tenuti  i primi di ottobre al Dipartimento della funzione pubblica (DFP), sono noioso.

Giusto.

Allora riporto il comunicato non ufficiale del mio sentire personale che poi, in verità, è proprio quello che dovrebbe contenere il post di un blog. Dismetto i panni dell’amministratore pubblico nell’esercizio delle sue funzioni e scrivo quello che ho davvero sentito e colto, il significato, la risonanza emozionale di quegli incontri. 

Chiedendo a luglio come DFP a più di venti ammistrazioni centrali di fare i test esplorativi delle interfacce dei siti web usando la guida-protocollo eGLU 1.0, puntavamo al numero più ampio possibile, per dire che il nostro progetto, la nostra politica, sull’usabilità incominciava a pagare.

Mi dicono che i numeri sì ci sono (12 test per 70 utenti), ma non bastano.

Giusto.

Il fatto è che l’evento è stato un altro, per me.

“Abbiamo giocato così” (si trattava dell’organizzazione dei test”), dice una collega. “Mi sono sentita portata per mano”, dice l’altra. Un terzo mostra delle slide finalmente perfette (usabili).

Nelle tre frasi di sopra che attestano l’elemento ludico, rassicurante, professionale dell’esperienza che è stata rappresentata nei workshop, mi pare di trovare il vero significato che ripaga di mesi di lavoro, la bella musica che ho sentito eseguita negli incontri (entrambi partecipati, intelligenti, utili) e il cui spartito mi sono sforzato di scrivere nei mesi precedenti per organizzare questa “prima assoluta”  dell’usabilità con le PA centrali.

Ecco, questo è il comunicato non ufficiale che volevo diffondere, che finisce qui.

Mi dicono che se è troppo lungo non lo legge nessuno.

Giusto.

(poi, però, se volete leggere quello ufficiale, aspettate un attimo che lo pubblichiamo sul : non sempre tutto quello che mi dicono è giusto..) 

4 commenti

Lucio Lamberti

Lucio Lamberti10/10/2013 - 13:08

Vedere tante amministrazioni centrali parlare di usabilità è veramente incoraggiante. L'usabilità è la chiave per una penetrazione sempre maggiore dei servizi online, e credo sia anche un ottimo modo di motivare, facendo sentire a chi lavora con i siti ancora di più il senso di quello che si fa, l'impatto che ha e il beneficio che si porta. E poi, diciamocelo: un gruppo di lavoro così ampio e composito costituito su base volontaristica non è proprio cosa di tutti i giorni!

profilo vuoto

profilo vuoto12/10/2013 - 18:38 (aggiornato 12/10/2013 - 18:38)

Se “qualcosa si muove nella PA”, caro Lucio è anche grazie a te e alla tua partecipazione al GLU con la tua intelligenza riconosciuta da tutti i componenti del gruppo di lavoro.

E siccome mi hanno insegnato che l’innovazione è un cammino e non un traguardo, sono entusiasta di continuare a lavorare/pensare/parlare con te, in questo percorso all’insegna dell’usabilità, nel prossimo anno di attività del GLU.

Perché lo faremo ancora insieme, questo cammino, vero? 

Sonia Seghetta

Sonia Seghetta09/10/2013 - 17:14

ho trovato soprattutto professionalità (quella che non teme di essere messa in discussione), disponibilità al dialogo, supporto operativo e... simpatia! Grazie!!!

Alessandra Cornero

Alessandra Cornero09/10/2013 - 16:46 (aggiornato 09/10/2013 - 16:46)

Ero lì e qualcosa ho sentito anche io, non so se giusto o giustamente.

Giusto?

In particolare credo sia emerso, oltre a quanto hai ben raccontato,  il bisogno di confrontarsi e di fare rete, di condividere conoscenze e esperienze sia sui temi tecnici che su quelli organizzativi. Difficoltà incontrate, criticità superate, opportunità da cogliere per migliorare. Si tratti di siti web nel loro insieme, di usabilità, di organizzazione interna o di rapporto con gli utenti, tutti mi sono sembrati attenti a cogliere l'importanza di questi incontri e di quanto potrà fare seguito.

Giusto?