Gestione amministrativa degli open data nelle amministrazioni pubbliche

letto 5112 voltepubblicato il 10/01/2014 - 11:07 nel blog di Sergio Agostinelli, in Comunicazione Pubblica, Open Government

(Post in continuo aggiornamento)

Molte amministrazioni hanno o stanno lavorando per definire un proprio modello organizzativo e di governance dei dati aperti e della valorizzazione del proprio patrimonio informativo.

In rete si trovano pubblicati molti regolamenti, disciplinari, linee guida utili per prendere spunto e costruire un proprio documento di gestione operativa per attuare il cambiamento organizzativo necessario.

Non è un compito semplice! E non sarà un processo veloce.

Collaborare. L’iniziativa degli amici palermitani di creare in modo collaborativo, come ci ha Marco Alfano e  poi mettere in il documento con licenza aperta mi sembra un ottimo esempio di come dovremmo lavorare tutti in futuro.

La comunità che si occupa di governance degli open data è forse la più adeguata ad utilizzare nuovi modi di lavorare in rete e sfruttare al massimo la possibilità di riuso documentale.

Un elenco di documenti di riferimento :

ed esempi di amministrazioni che hanno adottato delle linee guida:

Aggiungerei anche:

Ci sono altri regolamenti, disciplinari, linee guida da segnalare alla comunità open government?

10 commenti

Sergio Agostinelli

Sergio Agostinelli17/01/2014 - 09:59 (aggiornato 17/01/2014 - 09:59)

Grazie Patrizia,

Lo aggiungo alla lista del post principale. E' molto utile anche leggere , insieme a Franco Morelli, come consiglio per i piccoli comuni che vogliono, io direi devono, organizzarsi per il cambiamento organizzativo necessario ad attuare un progetto di valorizzazione del parimonio informativo dell'ente.

Molto utile anche il documento pubblicato sul tema  che racconti nel tuo  .

michela troia

michela troia16/01/2014 - 15:04

Colgo l'occasione, visto che si parla di open data, per informarVi che la mia amministrazione (istat) ha promosso un concorso "Produrre statistica ufficiale con i Big Data" che premia i progetti più innovativi relativi all'utilizzo di fonti di dati Big per lo studio di fenomeni di interesse per il Paese.

Il concorso è aperto a tutti .

L'iscrizione scade il 31 gennaio 2014 (scrivia a ) e i progetti devono essere inviati entro il 30 aprile 2014.

Saranno premiati i 5 (cinque) progetti migliori, con un premio pari a 1000 euro ciascun messo a disposizione da Google.

 

Sergio Agostinelli

Sergio Agostinelli16/01/2014 - 18:24

Grazie,

abbiamo pubblicato ieri la notizia sul portale dati.gov.it  

 

michela troia

michela troia17/01/2014 - 09:50

... per l'attenzione e a Sergio Agostinelli per il post

Morena Ragone

Morena Ragone14/01/2014 - 20:59 (aggiornato 14/01/2014 - 20:59)

...come spesso accade si sono citate solo regioni del centro nord, voglio ricordare anche la Puglia, oltretutto - se non erro - l'unica tra le Regioni meridionali ad essere menzionata proprio nel rapporto Cisis.

Morena

Sergio Agostinelli

Sergio Agostinelli16/01/2014 - 18:32

Oltre alla legge regionale pugliese, ci sono regolamenti attuativi, disciplinari, linee guida da segnalare alla comunità open government?

Puoi segnalare il link ai documenti?

 

 

Sergio Agostinelli

Sergio Agostinelli14/01/2014 - 10:28

Giustissimo Maurizio. L' è stata per molti di noi di riferimento. E' stata anche ben raccontata in un dell'anno passato.

Volevo ricordare di tener presente anche l'i sulle delle linee guida nazionali per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico pubblicate a  luglio 2013 dall'AGID a cura di Regioni-CISIS.

 

 

patrizia saggini

patrizia saggini14/01/2014 - 15:36 (aggiornato 14/01/2014 - 15:36)

Buongiorno,

segnalo anche (12.000 abitanti), che sono state fatte sulla base delle Linee Guida della Regione Emilia-Romagna e contengono anche spunti ripresi in parte dalla Regione Lombardia (soprattutto per quanto riguarda i ruoli organizzativi) e in piccola parte dalla Regione Toscana.

Spero che possano essere un'utile spunto di lavoro anche per Comuni di medie e  piccole dimensioni.

Ferdinando Germano Ferrari

Ferdinando Germano Ferrari15/01/2014 - 13:57

Segnalo che i Criteri Generali di Regione Lombardia si stanno arricchendo di un nuovo allegato.

A partire dagli obblighi previsti per il dlgs 33/2013 (ma non solo), abbiamo identificato quali sono i dati che i comuni possono estrarre automaticamente dagli applicativi più diffusi nei Comuni lombardi e per questi abbiamo proposto degli standard di strutture di dei dataset.

Il documento è al momento in visione a un piccolo gruppo di utenti (Comuni di varia dimensione), appena validato sarà aperto alle comunità per ulteriori contributi prima della validazione finale

Germano

Maurizio BRUNO

Maurizio BRUNO13/01/2014 - 15:14

Ho trovato molto ben redatta anche la

Maurizio