Acquisti pubblici solo mediante firma digitale

letto 879 voltepubblicato il 10/05/2014 - 12:26 nel blog di Rita Pastore, in Osservatorio Spending Review

Dal 12 maggio 2014 tutti gli acquisti di beni e servizi delle PP.AA. possono essere effettuati solo da utenti in possesso delle firma digitale. Si tratta di un ulteriore traguardo verso la digitalizzazione degli acquisti pubblici e la smaterializzazione delle procedure. Da questa data in poi, sulla piattaforma di e-procurement MEF/Consip, tutte le attività di negoziazione potranno essere effettuate solo da utenti in possesso di firma digitale, eliminando la possibilità di inviare ordinativi di fornitura con firma autografa e via fax.

Questa innovazione renderà più veloce e trasparente il processo d'acquisto, ma porterà  a una forte diminuzione dei costi di transazione sostenuti dalle PP.AA. L'uso della firma digitale sia da parte delle amministrazioni che delle imprese abilitate era già previsto per una serie di strumenti di acquisto quali il Mercato Elettronico della P.A. (MEPA), gli Accordi quadro e il Sistema dinamico di acquisizione in cui il processo di acquisto si svolge totalmente per via elettronica. Solo che il sistema delle convenzioni consentiva ancora l'uso del fax, in luogo dell'acquisto on line, alle amministrazioni prive di firma digitale. Adesso non è più possibile e il fornitore è obbligato a dare seguito esclusivamente agli ordini ricevuti on line con firma digitale.

Consip ha provveduto nei mesi scorsi a informare le utenti del Programma di razionalizzazione della spesa ancora prive della firma digitale dellanecessità di dotarsi dell'apposito kit e di modificare il proprio profilo di utenza sul sistema. Per quanto riguarda le imprese non vi sono cambiamenti, per hanno già l'obbligo del possesso della firma digitale per gli altri adempimenti previsti dalle norme vigenti.

Questo nuovo passaggio, nel percorso della semplificazione dei procedimenti delle PA, segue all'avvio a febbraio 2014 del servizio di fatturazione elettronica messo a disposizione delle piccole e medie imprese abilitate al MEPA. Con tale servizio viene offerto supporto ad amministrazioni e imprese nel processo di adozione della fattura elettronica, che dal 6 giugno 2014 sarà obbligatoria come documento di pagamento nei confronti di Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza. Per approfondimenti, consulta anche: