L'azione di revisione della spesa nel Comune di Mottola

letto 640 voltepubblicato il 03/06/2014 - 11:17 nel blog di Rita Pastore, in Osservatorio Spending Review

Si registrano i primi risultati del processo di razionalizzazione delle spese messo in atto anche dal Comune di Mottola che da tempo ha orientato l'azione amministrativa verso una maggiore e più completa organizzazione del lavoro basata sull'introduzione delle tecnologie ICT in sostituzione dei vecchi metodi dispendiosi e poco efficaci. Ad esempio, per il solo utilizzo della carta si spendevano cifre esorbitanti senza alcun controllo sui prezzi e sulla loro convenienza.
Avendo applicato tali disposizioni relative sia all’uso che all’acquisto della carta attraverso il sistema centralizzato denominato MEPA, il Comune ha ottenuto un risparmio di circa 5.000,00 euro all'anno. 
La carta utilizzata per la stesura di delibere, di determinazioni, di ordinanze e decreti si è ridotta notevolmente grazie non solo alla pubblicazione degli stessi all’Albo Pretorio “on line”, ma anche perché è stata attivata la funzione di trasmissione dei documenti con posta elettronica sia tra gli uffici interni, sia con gli uffici esterni all'ente.
Inoltre, il Comune di Mottola ha aderito al progetto proposto da Area Vasta denominato “Sintar” e ciò rendera possibile usufruire agli uffici, senza alcun onere finanziario per il Comune, del software di gestione telematica relativo a: Protocollo Informatico, SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive) e SUE (Sportello Unico per l’Edilizia).
Si tratta di un importante passo in avanti verso la digitalizzazione dell'Amministrazione, che aumenterà e migliorerà l’erogazione dei servizi ai cittadini, stimolando nel contempo l’utilizzo delle tecnologie informatiche per poter accedere e consultare direttamente i documenti. Di conseguenza si ridurrà la quantità di istanze di accesso agli atti amministrativi con una diminuzione dei tempi di attesa.
Con l'applicazione del D. Lgs. 235/2010, che ha introdotto una nuova normativa in materia di conservazione e fruibilità dell'informazione in modalità digitale, e del D. Lgs n.33/2013 sulla trasparenza amministrativa, gli atti vengono inseriti sul sito istituzionale sia in Albo Pretorio che nel link della Trasparenza il cui “albero” contiene tutte le informazioni relative ai regolamenti, ai procedimenti amministrativi, alle sovvenzioni a qualsiasi titolo e tanto altro ancora. Inoltre, con le modalità di acquisto della carta e della cancelleria in genere mediante MEPA, l'Amministrazione ha conseguito un risparmio che in parte è servito per dotare gli uffici di strumenti informatici, propedeutici alle nuove modalità di organizzazione del lavoro.
Inoltre, in via sperimentale, è stato acquistato anche un quantitativo ridotto di carta ecologica, il cui massiccio utilizzo avverrà se supererà le prove di compatibilità con le stampanti in dotazione, perché tra gli obiettivi del Comune rientra anche il conseguimento di obiettivi di eco sostenibilità.
Infine, a breve, per favorire la trasmissione telematica dei documenti ai cittadini, sarà fornita loro, su richiesta, una casella di PEC.