Il rinnovamento del “sistema” web del Comune di Roma

letto 771 voltepubblicato il 22/07/2014 - 18:46 nel blog di Claudia Leone, in Osservatorio Spending Review

Ieri è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la gara europea per l’affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione, gestione applicativa, hosting dei portali web e di Posta Elettronica e Posta Elettronica Certificata (Pec) di Roma Capitale, per un importo di 11 milioni di euro per tre anni ( ).

L’assessorato alla Roma Produttiva ha voluto razionalizzare così i servizi affidati (al momento esistono 10 contratti): oltre a produrre un efficientamento, si avrà un risparmio di un milione di euro già alla base d’asta. L’aggiudicazione avverrà non solo sulla base dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ma anche dei servizi innovativi proposti (65 punti su 100 saranno dedicati al progetto tecnico e 35 al valore economico più vantaggioso).

Si cerca così di adeguarsi all’evoluzione tecnologica e a migrare a sistemi web 2.0. Gli obiettivi della gara sono infatti: aggiornare le piattaforme tecnologiche, la reingegnerizzazione dei contenuti offerti in modalità multicanale, l’incremento delle interazioni con gli utenti, la creazione di un Portale Istituzionale unitario.

Le offerte dovranno essere inviate entro il 26 settembre prossimo.