Le competenze digitali del manager pubblico per trasformare la PA

letto 1429 voltepubblicato il 30/01/2015 - 11:59 nel blog di Nello Iacono, in Cultura digitale

Dopo l'ulteriore tassello costituito dal decreto sulla formazione e la conservazione del documento informatico nella PA si va sempre più configurando un contesto di profondo cambiamento che richiede ai manager pubblici di essere protagonisti di questa trasformazione, sapendo che si tratta di riorganizzare i processi, in ottica di digitalizzazione, di sviluppare le competenze adeguate a tutti i livelli e, anche, di comprendere come i cittadini e le imprese possono essere pienamente coinvolti e co-progettisti del cambiamento.

Il ruolo del manager pubblico è, infatti, cruciale per indirizzare le politiche della nuova amministrazione aperta, disegnare modelli evoluti di servizi per i cittadini e rendere tangibili le innovazioni. In questo senso servono competenze digitali evolute, che garantiscano la possibilità di definire concretamente iniziative di miglioramento, requisiti e politiche adeguate.

Ne abbiamo iniziato a parlare nei seminari che si sono svolti a Cagliari e Napoli e continueremo nelle prossime tappe in via di pianificazione a partire dai prossimi mesi.

Intanto, vi segnalo un incontro che si situa su questo percorso, legato alla presentazione del libro "Competenze digitali per il manager pubblico", da poco uscito per Maggioli, e che avrà luogo il 5 febbraio a Roma, a Palazzo Vidoni. Chi è interessato a partecipare me lo comunichi (nello.iacono at gmail.com)  perché ci sono pochi posti disponibili e dobbiamo fornire una lista di partecipanti alla portineria.