Garanzia Giovani Aspettative realizzabili o irrealizzabili

letto 1214 voltepubblicato il 03/03/2015 - 13:04 nel blog di Cosimo Martella, in Servizi innovativi per il lavoro, Servizi per l'Impiego

In data 27 febbraio u.s. sono stati  pubblicati i dati relativi all’ultimo monitoraggio del Ministero del lavoro su Garanzia Giovani.

Viene risaltato  il fatto che i risultati attesi, in termine di adesioni al programma, si stanno concretizzando. Infatti, su un numero di adesioni preventivate di 560.000 (nel biennio 2014/2015) alla data del 26 febbraio 2015 i giovani neet che vi hanno aderito sono 431.405.

Altro dato degno di rilievo sono il numero dei giovani che già sono stati presi in carico dai vari centri regionali accreditati ( 200.691 giovani su 431.405).

Il dato deludente è rappresentato dal numero e dalle proposte concrete che ci sono disponibili e che possono essere offerte ai giovani presi in carico. Il  73% delle offerte di lavoro disponibili sono concentrate al Nord, il 12, 7 % al centro e il 14,2 per cento al sud.

E’ come se si invitassero molti ospiti a pranzo e poi non si fa la spesa dei viveri necessari per dar da mangiare a tutti.

A tutt’oggi in diverse regioni non si sa ancora che cosa ci sarà da mangiare nel piatto “Garanzia Giovani”, speriamo che il menù venga predisposto quanto prima.

Nella Regione Campania sono stati proposti 6000 tirocini presso Enti pubblici  che come è noto non potranno mai trasformarli in opportunità occupazionali, fossero stati proposti da aziende private forse ci sarebbe stata una ricaduta in termini di posti di lavoro. La stessa cosa si potrebbe dire relativamente ai 6.000 posti destinati al servizio civile nazionale.

Nella regione Puglia si è in attesa di conoscere i cataloghi dell’offerta formativa delle ATS proponenti.

Quello che si spera venga tenuto in giusta considerazione, nella predisposizione del “menù” e che gli ospiti (i giovani) accetteranno l’invito solo se il “tutto” non crei loro perdite economiche altrimenti molte delle adesioni di oggi potrebbero diventare cancellazioni di domani.

Per approfondire l’argomento: