Il pendolo e la rete: l'art.117 della Costituzione, un nuovo modello per la governance Ict, le in-house Ict

letto 1252 voltepubblicato il 19/03/2015 - 14:41 nel blog di Nello Iacono, in Cultura digitale , Open Government

L’introduzione in Costituzione della competenza statale sul coordinamento Ict dei processi e delle infrastrutture e delle piattaforme ha fatto pensare subito ad una centralizzazione complessiva delle strutture pubbliche Ict. Non è così, però questa modifica ha posto sul tavolo con forza il tema della governance Ict e di quale sia il modello più efficace.

La via più efficace è, a mio avviso, quella di uscire dalla logica del pendolo centralizzazione-decentramento, verso un nuovo paradigma, verso un modello a rete.

Questo passa attraverso una riconfigurazione e una diversa valorizzazione delle attuali società Ict in-house, verso la creazione di "Agenzie Regionali" connesse tra loro e in grado di recepire le esigenze specifiche territoriali allo stesso tempo massimizzando efficienza, riuso, specializzazione, grazie anche ad un coordinamento centrale a cura AgID.

In questo articolo trovate maggiori dettagli su questa proposta. 

Auspicati i commenti.