La trama (l'Usabilità) e l'ordito (la Logica)

letto 2323 voltepubblicato il 27/05/2015 - 14:57 nel blog di Emilio Simonetti, in Qualità Web PA

Devo avere un bel coraggio per intervenire domani, come ultimo relatore, dopo due ore di svolgimento del convegno "Smart siti" al ForumPA, già segnalato da Angela Creta  Verranno presentate e si diranno cose molto più interessanti - e meno ammorbanti - di quelle che dirò io, tutte, le prime, frutto del lavoro di vari mesi di quattro gruppi del GLU. E poi l'appeal maggiore è del collegamento "live" dal laboratorio ISCOM nel corso di un test di usablità su mobile. 

Ma forse non è coraggio, è solo improntitudine parlare di logica formale come ordito dell'usabilità... intorno alle 17.00.  Eppure vi giuro che la cosa, frutto di mia solitaria riflessione, mi appassiona e mi intriga a tal punto da sfidare la curva dell'attenzione degli astanti al convegno di domani. 

Cosa c'entra la Logica formale ovvero il ragionamento inferenziale tipo: deduzione, induzione e abduzione con la pratica dell'usabilità? Ovvio che non mi metterò a spiegarlo qui, sempre per via della mia improntitudine: vorrei viceversa che veniste al convegno domani alle 15.00, per conoscere le mie ragioni, anzi i miei ragionamenti inferenziali, esclusivamente dalla mia voce.

Platone che avrebbe condannato anche la scrittura digitale, si girerà soddisfatto nella tomba, anzi, nell'Iperuranio.