Più controlli sull’utilizzo dei buoni lavoro

letto 639 voltepubblicato il 22/03/2016 - 17:40 nel blog di Cosimo Martella, in Servizi innovativi per il lavoro, Servizi per l'Impiego

Una norma inserita nel primo decreto correttivo del Jobs Act, che verrà portato all'approvazione in una delle prossime riunioni del Consiglio dei Ministri, prevede che le imprese che utilizzeranno i buoni lavoro dovranno comunicare preventivamente il nominativo ed il codice fiscale del lavoratore per il quale verranno utilizzati, insieme con l'indicazione della data e del luogo in cui svolgerà la prestazione lavorativa e della sua durata. "Abbiamo deciso di stringere i bulloni intorno al sistema dei voucher per limitare o, se ce la facciamo, evitare in assoluto che si producano furbate", lo ha detto il ministro del lavoro, Giuliano Poletti, in un videomessaggio postato su Facebook.” Vai alla fonte

1 commento

Cosimo Martella

Cosimo Martella23/03/2016 - 09:08 (aggiornato 23/03/2016 - 09:08)

Per approfondimenti in tema di voucher, si segnala il report sui buoni lavoro predisposto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.