FOIA. Le criticità delle Banche dati (centralizzate) introdotte dal neo Allegato ‘B’. Il mio art su key4biz.it

letto 1124 voltepubblicato il 20/09/2016 - 16:11 nel blog di francesco addante, in Integrità, Open Government, Partecipazione , Qualità Web PA, TRASPAR-ENZA SITI WEB P.A.

Ciascuna PA dovrà trasmettere le informazioni che produce o detiene alla Banca dati di competenza, ma non si disciplina
come questi dati devono essere accolti dalle stesse banche dati e resi disponibili ai cittadini
.

Il 23 Giugno è entrato in vigore il D.Lgs. 97/2016 che ha modificato il D.lgs. 33/2013 (Decreto Trasparenza) ma le PA hanno tempo fino al 23 giugno 2017 per verificare la completezza, la correttezza e l’aggiornamento dei dati che avranno, nel frattempo, già trasmesso alle Banche dati (centralizzate).
Da quel momento in poi gli Enti pubblicheranno solo il link alle informazioni inviate a queste Banche dati, garantendone i requisiti di qualità. 
Mantenere, invece, i dati corrispondenti nel proprio sito web sarà solo una facoltà, a condizione che gli stessi siano identici a quelli comunicati.
L’Allegato B introdotto dalla novella prevede, entro un anno dall’entrata in vigore, l’istituzione di Banche dati in cui tutte le informazioni provenienti dalle diverse amministrazioni dovranno essere centralizzate.