Tassativi i casi in cui è ammessa la modifica della concessione

letto 358 voltepubblicato il 24/06/2017 - 10:52 nel blog di Ilenia Filippetti, in Concessioni e project financing - Associazione Forum Appalti

Nelle concessioni spetta sempre e solo alla stazione appaltante il compito di valutare l’esistenza, in concreto, delle condizioni che consentono eventuali modifiche del contratto in corso di esecuzione, nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 175 del nuovo Codice dei contratti pubblici. È questo il principio affermato dall’Anac, con il parere sulla normativa n. 388 depositato il 24 aprile 2017.