Educazione alla Protezione Civile negli istituti scolastici montani

letto 379 voltepubblicato il 02/06/2018 - 04:36 nel blog di Giovanni Pizzocchia

EDUCAZIONE ALLA PROTEZIONE CIVILE PER GLI ALUNNI DELLA COMUNITA’ MONTANA SIRENTINA

La Comunità Montana Sirentina con il proprio Gruppo Intercomunale Volontari di Protezione Civile, convenzionato con la Regione Abruzzo, d’intesa con il Plesso scolastico di Castelvecchio Subequo, appartenente all’Istituto Comprensivo di Raiano, curerà una giornata formativa di educazione alla Protezione Civile, il prossimo lunedì 4 giugno dalle ore 9:30, ai 120 alunni frequentanti le scuole elementari e medie inferiori del centro subequano.
L’Ente montano, attualmente commissariato ma operativo, grazie ad una proroga regionale finalizzata a non interrompere importanti servizi alle popolazioni locali, fin dalla seconda metà dagli anni ’90 è stato innovativo, in quanto unica Comunità Montana in Abruzzo e fra le prime in Italia ad istituire un Gruppo Intercomunale di Volontari di Protezione Civile, come progetto pilota, oggetto di un’interessante tesi sperimentale “Enti Locali e Volontariato”, comparata con le province di Milano e Treviso, di fine corso, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento di Protezione civile, a cura di un proprio dipendente in materia di “Disaster management” (lo scrivente).
La giornata formativa, dedicata alla diffusione della cultura di protezione civile, sarà orientata alla prevenzione ed alla mitigazione dei vari rischi a cui è esposto il territorio sirentino e sarà articolata in due parti: A) teorica con l’ausilio di video ad hoc per ragazzi, nel Centro di Aggregazione giovanile “Sala P. Pio”; B) dimostrativa, nella Piazza Primo Maggio con i mezzi e attrezzature in dotazione al servizio Protezione Civile dell’Ente montano. 
Entrambe le aree sono adiacenti all’edificio scolastico. A formare gli alunni saranno il referente che cura il servizio, dipendente dell’Ente, ed i volontari del Gruppo.
All’incontro parteciperanno, oltre al personale docente, i vari Sindaci dei comuni della Valle Subequana e i rappresentanti dei locali Comandi Carabinieri e Carabinieri Forestali.