TAVOLO TEMATICO: ENERGIA

letto 2351 voltepubblicato il 10/05/2014 - 15:39 nel forum Forum generale, in Strategia Innovazione Sicilia

Benvenuti nello spazio dedicato alla partecipazione a distanza al tavolo tematico: ENERGIA

FormezPA ha predisposto questo spazio per raccogliere contributi da parte di tutti i soggetti che a vario titolo operano sul territorio siciliano nell’ambito della tematica in oggetto, e che ritengano di poter offrire un valido apporto alla definizione della Strategia di Specializzazione Intelligente della regione Sicilia per il 2014-2020. I contributi vanno presentati all’interno del format allegato di seguito, e vanno redatti e riallegati, sempre in questo forum, entro il 21 Maggio p.v. alle ore 22:00.

Per chi volesse approfondire quanto emerso durante i tavoli che hanno avuto luogo a Palermo, presso il Consorzio ARCA nei giorni 8 e 9 maggio è disponibile i VIDEO dei Tavoli Tematici:

 

Materiali presentati dai relatori:

 

 

Grazie ad Arca per l’ospitalità e a tutti gli intervenuti per la consistenza e la qualità della partecipazione!

28 commenti

Licia Cutroni

Licia Cutroni10/07/2014 - 17:37

Su incarico dei tre referenti CNR, si inoltra l'idea progettuale elaborata dal CNR che ben si presta ad una sperimentazione come progetto pilota nel settore tematico Energia.

Cordialmente,

Licia Cutroni

Salvatore Giammanco

Salvatore Giammanco11/06/2014 - 17:16

Buongiorno a tutti,

allego il contributo dell'INGV di Catania sulle potenzialità offerte dallo sfruttamento dell'energia geotermica in Sicilia.

Fabio Montagnino

Fabio Montagnino30/05/2014 - 18:27

Carissimi, 

scorrendo il forum "Energia" non ho ritrovato i contributi inseriti lo scorso 19 maggio insieme a quelli trasmessi nel forum "Smart Cities&Communities (questi ultimi sono invece presenti). 

Provvedo a ritrasmetterli.

Saluti.

Fabio Montagnino.

 

 

Sebastiano Campagna

Sebastiano Campagna30/05/2014 - 14:29

Approccio supramolecolare alla conversione di energia solare in energia chimica: produzione di idrogeno mediante scissione fotocatalitica dell'acqua.

Antonio Russo

Antonio Russo28/05/2014 - 15:51

Considerata la numerosità dei contributi pervenuti ad oggi ed in vista della restituzione per gli incontri del 5-6 giugno p.v non potranno essere elaborati dalla regione i contributi trasmessi oltre le ore 15.00 del 28 maggio 2014. Quelli che arriveranno oltre tale termine saranno comunque successivamente analizzati per completare la mappa degli apporti del partenariato compatibilmente con i tempi di definizione della strategia di specializzazione intelligente.

Salvatore Raffa

Salvatore Raffa27/05/2014 - 16:36 (aggiornato 27/05/2014 - 16:36)

Contributo del Distretto Tecnologico Etna Valley

Produzione di idrogeno da energie rinnovabili per stoccaggio di energia e bilanciamento delle reti di distribuzione.

Antonino Maurizio Vaccaro

Antonino Maurizio Vaccaro26/05/2014 - 21:47

Questo contributo, a mio avviso abbraccio 4 tavoli tematici, fra questi proposti dalla Regione Sicilia nell'ambito della SRI.

Antonino Maurizio Vaccaro.

Angelo Alberto Messina

Angelo Alberto Messina26/05/2014 - 19:11 (aggiornato 26/05/2014 - 19:11)

Carissimi,

eccovi il contributo congiunto al tavolo tematico Energia di: STMicroelectronics, SELEX-ES, Mediridionale Impianti, 3SUN, Università di Catania, Distretto Micro e Nano Sistemi, Italtel ed Engineering.

Cordialita'

  Angelo Messina

salvatore cocina

salvatore cocina26/05/2014 - 17:03

Si allega il contributo elaborato dall'Ufficio Speciale per la riduzione dei consumi energetici e l'efficientamento degli usi finali dell'Ass.to reg.le dell'Economia e dall'Energy Manager della regione. Tale contributo è stato elaborato in ragione della conoscenza 'energetica' del  patrimonio regionale, delle sue criticità e dei suoi edifici rappresentativi. Tale conoscenza è solo a livello di pre-audit energetico in quanto l'Ufficio non ha budget per le attività di audit e di efficientamento, queste ultime di competenza di altri dipartimenti.  Vista la tipologia dei consumi (principalmente termica), si ritiene che la domanda si debba orientare verso dimostratori di scala pre-commerciale di tecnologie più efficienti di solare termodinamico e di sistemi di accumulo. Inoltre, (ob.2 e ob.3 RIS) per ridurre gli sprechi nei consumi, gli interventi edilizi ed impiantistici errati,  le inerzie entro la P.A., dovuti sia a disconoscenza della materia sia ad assenza di modelli organizzativi di gestione energetica immobiliare, si propongono modelli innovativi di governance energetica del tipo "rete di energy management" su scala regionale; si allegano schemi di Linee Guida.

Cristina Pecoraro

Cristina Pecoraro26/05/2014 - 14:24 (aggiornato 26/05/2014 - 14:24)

Inserisco il contributo alla SRI dell'Assessorato della Salute e dell'Ufficio Speciale per la riduzione dei consumi energetici, presso Assessorato Economia, con riferimento al Tavolo tematico Energia; il contributo è stato infatti definito in maniera congiunta con l'Energy Manager della Regione siciliana.

Bernardo Messina

Bernardo Messina26/05/2014 - 12:52 (aggiornato 26/05/2014 - 12:52)

Si invia il contributo del Consorzio di ricerca "G.P. Ballatore" sul tema dell'AGRIPELLET.

Allegati al contributo sono stati inviati all'indirizzo .

 

 

Luca Leonardi

Luca Leonardi26/05/2014 - 12:35 (aggiornato 26/05/2014 - 12:35)

Allego il contributo sintetico delle proposte dell'Università degli Studi di Palermo per il Tavolo Energia, raccolti dai referenti di ateneo proff. Giacomo De Leo, Umberto La Commare, Livan Fratini.

 

Luca Leonardi -Collaboratore dell'Area Ricerca e Sviluppo

Licia Cutroni

Licia Cutroni26/05/2014 - 09:56

Su incarico dei coordinatori CNR, Salvatore Freni e Salvatore Lombardo, si invia il contributo relativo alla attività CNR riguardanti il tavolo tematico energia.

Il format è strutturato in 5 capitoli riguardanti: Solare fotovoltaico e termico; celle a combustibile e produzione di idrogeno; biomasse e biocombustibili; efficienza energetica, reti intelligenti e accumulo elettrico; mini eolico, geotermia ed energia dal mare. 

I contenuti del format relativi a questa linea tematica sono descritti in modo dettagliato in un documento complessivo redatto dal CNR sulle attività di ricerca ed innovazione in campo energetico che verrà inviato su incarico dei tre referenti regionali CNR alla mail

Carlo Gianluigi Campisano

Carlo Gianluigi Campisano23/05/2014 - 12:52 (aggiornato 23/05/2014 - 12:52)

In allegato contributo sul tema, ritenendo che la GEOTERMIA, è una tecnologia sviluppabile in Sicilia, anche come applicazione, avendo una enorme risorsa geotermica e grandi possibilità di sfruttamento, tecnologia di grande interesse perchè ad impatto quasi zero.

 

Guido Di Bella

Guido Di Bella22/05/2014 - 12:03 (aggiornato 22/05/2014 - 12:03)

Invio contributo e allegato del Distretto Tecnologico Sicilia Navtec per il topic Energia.

Saluti

Guido Di Bella

 

-- 

PhD. Eng. Guido Di Bella
Research Engineer
Materials, Technology, Energy Systems

Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
Istituto di Tecnologie Avanzate per l'Energia "Nicola Giordano" (ITAE)
Via S. Lucia sopra Contesse 5, 
98126 Messina, Italy
Phone: +39.090.624.410 - Fax: +39.090.624.247
Mobile: +39.349.4628299
Institute web url:
:

 

Federico Valentini

Federico Valentini21/05/2014 - 20:00 (aggiornato 21/05/2014 - 20:00)

Allego un contributo (e relativi allegati) sul tema del recupero di energia e materia dai rifiuti organici.

Buon lavoro.

Federico Valentini

Tullio Tucciarelli

Tullio Tucciarelli20/05/2014 - 11:02 (aggiornato 20/05/2014 - 11:02)

Allego due contributi, relativi all'energia idroelettrica ed all'energia da gradiente salino (osmotica).

Buon lavoro

Tullio Tucciarelli

Antonino Cellura

Antonino Cellura20/05/2014 - 10:43

Di seguito si invia in allegato il Contributo del Distretto Ecodomus.

Buon lavoro,

Antonino Cellura

Antonio Russo

Antonio Russo19/05/2014 - 09:42 (aggiornato 19/05/2014 - 09:42)

Si comunica che la seconda sessione dei Tavoli Tematici sulle aree di attuale e potenziale specializzazione per gli ambiti Agroalimentare; Economia del Mare; Energia; Scienze della Vita; Smart Cities & Communities; Turismo, Cultura e Beni Culturali, a causa della concomitanza dell’evento Forum PA e del confronto partenariale sul PO FESR 2014-2020 è rinviata al 5 e 6 giugno 2014. Conseguentemente la scadenza prevista per l’invio dei contributi è prorogata a lunedì 26 maggio p.v..

Alberto Fichera

Alberto Fichera14/05/2014 - 22:50

Segnalo che lo streaming del Tavolo energia su Youtube non si visualizza

Antonio Russo

Antonio Russo21/05/2014 - 19:27

E' di nuovo disponibile la visione dello streaming relativo al tavolo energia. Ci scusiamo ancora per il disagio.

 

Antonio Russo

Antonio Russo19/05/2014 - 09:56

Ci scusiamo per il disagio. Stiamo cercando di recuperare il file video e speriamo di renderlo disponibile a breve.

Grazie

Antonio Russo

Antonio Russo14/05/2014 - 00:02

Riporto di seguito le indicazioni per l'elaborazione del contributo:

Premessa

Il contributo richiesto dovrà configurarsi come “scoperta imprenditoriale”, ovvero come conoscenza degli attori (Università, Centri di ricerca, imprese, organizzazioni della società civile) su traiettorie di sviluppo del territorio che potranno guidare, attraverso ricerca e innovazione, la specializzazione intelligente della Regione ed avere ampie ricadute sull’ economia regionale.

Carattere strategico

Il contributo proposto dovrà individuare ambiti di ricerca ed innovazione esistenti che, sulla base di evidenze, (dati quantitativi e qualitativi) possano configurarsi come punti di forza e/o potenziali eccellenze su cui continuare ad investire per migliorare il posizionamento strategico della Regione

Sfide e bisogni sociali a cui l’intervento proposto intende rispondere

Le sfide da indicare possono essere selezionate tra quelle dei Europa 2020 e Horizon 2020 cui possono essere collegati specifici bisogni del territorio:

Salute, cambiamenti demografici e benessere, attraverso la promozione di una vita sana e la prevenzione delle malattie, lo sviluppo di programmi di screening e di sistemi diagnostici innovativi, il migliore utilizzo e la condivisione di dati sanitari, la promozione dell’invecchiamento attivo e indipendente, lo sviluppo di cure integrate, l’ottimizzazione di sistemi sanitari più equi, efficienti ed efficaci;

Sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, ricerca marina e marittima e bio – economia, attraverso lo sfruttamento sostenibile delle foreste e lo sviluppo di sistemi agricoli sostenibili, la promozione della sicurezza nel settore agro – alimentare, la valorizzazione delle risorse marine e ittiche;

Energia sicura, pulita ed efficiente, attraverso la riduzione dei consumi energetici, lo sviluppo delle tecnologie legate alle energie da fonti rinnovabili e alle smart grid, lo studio dei mercati dell’energia e delle applicazioni innovative in questo ambito;

Trasporti intelligenti, integrati e sostenibili, attraverso la produzione di mezzi di trasporto e infrastrutture con migliori performance ambientali, il miglioramento dei trasporti e della mobilità in area urbana, la riduzione della congestione, l’aumento della sicurezza;

Azioni sul cambiamento climatico, efficienza delle risorse e materie prime, attraverso una migliore comprensione del cambiamento climatico e dei possibili scenari futuri, la valutazione degli impatti e delle vulnerabilità del territorio e lo sviluppo delle misure di prevenzione dei rischi, la promozione di un approvvigionamento sostenibile delle risorse naturali, il miglioramento della consapevolezza ambientale della popolazione;

Società inclusive, innovative e sicure, attraverso la promozione di una crescita sostenibile e inclusiva, il rafforzamento del sostegno all’innovazione sociale e alla creatività, l’impegno nella ricerca e nell’innovazione, la promozione delle cooperazione internazionale, la lotta al crimine e al terrorismo, il miglioramento della sicurezza (cyber security), l’aumento della resilienza sociale a fronte di periodi di crisi.

Competenze e conoscenze

Indicare i soggetti (singoli o associati/consorziati) e le reti di attori che dispongono delle conoscenze e competenze per sviluppare la traiettoria di sviluppo individuata, individuando le possibili complementarietà tra tecnologie, settori, ambiti su cui concentrare gli investimenti necessari.

Tecnologie abilitanti (KET)

Indicare gli sviluppi applicativi di una o più tecnologie abilitanti (Micro e Nanoelettronica, Biotecnologie, ICT ) su cui la Regione dispone di una propria capacità generativa che rappresentano alte potenzialità di sviluppo competitivo per la traiettoria individuata(es. servizi innovativi per la fruizione culturale legati allo sviluppo del turismo culturale).

Reti di cooperazione interregionale e transnazionale

Indicare attraverso quali forme di cooperazione esterna è possibile, sia dare una prospettiva nazionale ed internazionale alla traiettoria individuata, sia rafforzare il sistema produttivo regionale all’interno delle specifiche catene di valore internazionale. Per esempio nell’ambito dell’economia del mare in quali aree (es. Tutela e valorizzazione dell’ambiente marino costiero) e su quali soluzioni tecnologiche e industriali sono ipotizzabili forme di cooperazione con altre regioni italiane e/o europee.

Ricadute ed impatti anche in termini di innovazione sociale

Indicare l’impatto e le ricadute delle soluzioni tecnologiche e industriali individuate in termini di settori interessati (es. ambiente, biosensoristica, ecc.), di popolazioni e di territori regionali maggiormente investiti (distretti produttivi, distretti turistici, città, aree interne, tutto il territorio regionale). L’innovazione sociale può comprendere campi quali: il rispetto dell’ambiente; la qualità della vita; l’informazione alle diverse categorie di fruitori; la partecipazione attiva del cittadino ai processi e molti altri.

diana cortese

diana cortese13/05/2014 - 15:58

Gentilissimo,

grazie per il contributo. Sarà immediatamente visionato e raccolto.

Per ulteriori allegati la preghiamo di utilizzare l'indirizzo

Grazie

Paolo Finocchiaro

Paolo Finocchiaro13/05/2014 - 14:16

A oggi nel mondo sono attive 435 centrali nucleari per la produzione di energia elettrica. Si tratta di impianti in generale vetusti, visto che 226 hanno un’età compresa tra 24 e 35 anni, e 111 hanno oltre 35 anni.

Altri 149 reattori sono al momento in fase di smantellamento (decommissioning), e nel prossimo futuro necessariamente dovrà iniziare lo smantellamento di buona parte di quelli in esercizio, con un business stimato di svariate centinaia di miliardi di dollari già nei prossimi dieci anni.

L’istituto Nazionale di Fisica Nucleare, presso i Laboratori Nazionali del Sud di Catania, ha sviluppato delle tecnologie innovative e sistemi per il monitoraggio online in tempo reale dei rifiuti nucleari radioattivi, che stanno riscuotendo notevole interesse in ambito nazionale ed internazionale, negli ambiti di: sensori, elettronica, tecnologia dell’informazione. Si veda a tal riguardo il link

A prescindere dalla futura presenza di rifiuti nucleari sul suolo siciliano, questa tematica presenta dei punti di rilievo:

  • Ha un carattere strategico e risponde a un bisogno internazionale imprescindibile.
  • Permette di sfruttare ed esportare competenze sviluppate in Sicilia sia verso aziende siciliane che nazionali, nuove ed esistenti.
  • Può diventare una tecnologia prevalente in ambito internazionale.
  • Può incentivare la nascita di spinoff con partecipazione di giovani e brillanti cervelli, da mettere a frutto sul territorio anzichè esportarli. 

Un dimostratore di tale sistema è in fase di installazione presso un deposito di rifiuti radioattivi alla ex centrale nucleare del Garigliano, nell’ambito di un accordo di collaborazione tra INFN e SOGIN (SOGIN è l’azienda di stato per il decommissioning).

Per dettagli sulla tematica e sul sistema si rimanda al e ad una recente , entrambi allegati.